Il racconto dell’ancella di Margaret Atwood

9788868337421_0_0_0_75

Distopia incentrata per una volta su una figura femminile e raccontata come una memoria di un tempo passato. Ne è stato tratto di recente una serie tv.

La trama è particolare: in un futuro post nucleare la difficoltà a concepire unita alla radicalizzazione religiosa ha creato una società dove le coppie regolarmente sposate, se ricche e potenti ovviamente, possono ottenere che una “ancella” viva con loro e sia sottoposta a regolari *sedute* col padrone di casa al fine di procreare. Ed è lei a raccontare le cose.

Ne esce nitidamente il senso di claustrofobia nei confronti di una società che mette le donne in posizione di subordinazione, che ne strumentalizza il corpo, dove altre donne – nel tentativo di acquisire una parvenza di potere – anziché vedere nell’uomo il proprio antagonista gli si alleano, contro altre donne colpevoli solo di essere più deboli. E su tutto aleggia un forte fondamentalismo religioso unito alla consueta ipocrisia di fondo per cui “fai quel che ti dico ma non fare quel che faccio”.

Vi ricorda qualcosa?

Quattro palle su cinque.

Lo potete acquistare qui.

Annunci

Audible – libri ed ebook letti ad alta voce

Ma di questo Abbonamento ad Audible cosa ne pensiamo?

Lo avete già provato? Ci sono audiolibri interessanti?

C’è ancora la promozione (novanta giorni gratis anziché trenta) per chi ha già attivato l’abbonamento annuale per la consegna con Amazon Prime?

(Sempre per gli abbonati Prime, lo sapete che avete *già* incluso anche il servizio per vedere film e serie tv in streaming, Prime Video?)

Poi non dite che non vi avevo avvisati.
https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=tf_til&t=piccolrecinz-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS2=1&asins=B01BNITJOU&linkId=159c71d905d8d17c46ea8e91976112cf&bc1=000000&lt1=_blank&fc1=333333&lc1=0066C0&bg1=FFFFFF&f=ifr

Gestapo – La storia segreta di Frank McDonough

9788854189591_0_0_1502_75

Ammazza che zzozzeria.

Forse penalizzato da una traduzione poco curata o il povero traduttore ha dovuto penare su un materiale di partenza poco promettente, a farne le spese è il lettore.

Dovevo immaginarlo dal fatto che era uscito per la Newton, – che ha molti meriti, ma di certo dice la sua in modo più convincente sui chick lit che sulla saggistica – però che fatica finirlo. Che fatica.

Un convinto *una palla su cinque*.

Se siete pazzi lo trovate qui.

Il telefono senza fili di Marco Malvaldi

4620-3Continuo a trovare i romanzi di Marco Malvaldi assolutamente deliziosi. Questo non fa eccezione: ci sono i terribili vecchietti, il caldo della costa toscana tra pini marittimi e noia densa di cose da fare, le immancabili battute di spirito e quei personaggi che abbiamo imparato ad amare.

Quattro palle su cinque.

Lo potete acquistare qui.